Passaggi per la creazione di un foglio di lavoro contabile

Se gestisci una piccola impresa, la creazione di un foglio di lavoro contabile prima della preparazione dei rendiconti finanziari può garantire che tutti i conti presentati nei rendiconti siano accurati. Un foglio di lavoro è costituito da sezioni che elencano in formato colonna il bilancio di verifica originale dell'azienda, le rettifiche al bilancio di verifica, il bilancio di verifica rettificato, il conto economico, lo stato patrimoniale e il prospetto degli utili non distribuiti. Ogni sezione del foglio di lavoro deve avere una colonna di debito e credito con totali bilanciati.

Bilancio di prova

Il bilancio di verifica elenca tutti i conti di attività, passività, entrate e uscite utilizzati durante l'anno fiscale. Tutti i conti con un saldo a debito sono elencati nella stessa colonna di debito e tutti i conti con saldo a credito sono elencati nella stessa colonna di credito. La somma di tutti i saldi di debito dovrebbe essere uguale alla somma di tutti i saldi di credito.

Adeguamenti al bilancio di verifica

Alla fine dell'anno fiscale, alcune registrazioni prima nota di rettifica vengono registrate in determinati conti che riflettono l'attività per l'anno fiscale corrente. Ad esempio, la spesa di ammortamento dell'anno può essere inclusa in questa sezione come un addebito alla spesa di ammortamento e un credito all'ammortamento accumulato. Ciascun saldo del conto che necessita di una rettifica avrà un importo in debito o in accredito elencato in questa sezione. Anche la somma di tutti i debiti e gli accrediti in questa sezione dovrebbe essere uguale.

Bilancio di prova rettificato

Questa sezione include tutti i saldi del bilancio di verifica originale e i saldi rettificati per quei conti soggetti a registrazioni di rettifica. I debiti e i crediti del bilancio di verifica corretto dovrebbero essere aggiunti e la loro somma totale dovrebbe essere uguale.

Conto economico

La sezione del conto economico contiene tutti i saldi dei conti delle entrate e delle spese. Quando vengono aggiunte le colonne di debito e di credito, i totali non dovrebbero essere bilanciati. Se il totale a credito è superiore al totale a debito, la differenza è pari all'utile netto dell'esercizio; viene aggiunto al totale dare per bilanciare i totali debiti e crediti. Se il totale del debito è superiore, si è verificata una perdita netta e tale importo viene aggiunto al totale del credito a fini di bilanciamento.

Rendiconto degli utili non distribuiti

Il rendiconto degli utili non distribuiti riflette le modifiche nel conto degli utili non distribuiti, che fa parte della sezione del capitale del proprietario dello stato patrimoniale. Questa sezione in genere mostra un saldo iniziale del credito, un addebito per eventuali entrate pagate ai proprietari dell'azienda e un credito o un debito per il reddito netto guadagnato o la perdita netta sostenuta per il periodo. La differenza tra i totali in addebito e in accredito è il saldo finale degli utili non distribuiti, che viene aggiunto al totale in addebito a fini di bilanciamento e incluso come importo in accredito nella sezione dello stato patrimoniale.

Stato Patrimoniale

Il bilancio include tutte le attività, le passività e i saldi del conto capitale del proprietario. La somma totale delle colonne di debito e credito deve essere uguale e pareggiare.