Fatti sulla relazione tra dipendente e manager

Il rapporto tra dipendente e datore di lavoro a volte è fragile. Il lavoratore può sentirsi sotto pressione per mantenere il suo lavoro mentre nutre opinioni sfavorevoli sul suo capo, mentre il capo si chiede se il dipendente stia lavorando al meglio delle sue capacità. I datori di lavoro sono anche preoccupati per il morale dei lavoratori, perché il morale basso potrebbe portare a problemi costosi di turnover o bassa produttività.

Considerazioni

Mentre molte aziende impiegano lavoratori senza accordi formali, altre hanno contratti di lavoro a volontà con i lavoratori. L'azienda può licenziare il dipendente per quasi qualsiasi motivo, a condizione che l'azienda non prenda la sua decisione di licenziamento sulla base di discriminazioni o segnalazioni. Questa disposizione a volte è fonte di conflitto tra dipendente e manager, perché il dipendente ha paura di perdere il lavoro.

Intuizione dell'esperto

I tempi di recessione possono influire negativamente sul rapporto tra dipendente e datore di lavoro. Un dipendente può iniziare a diffidare maggiormente dell'azienda e temere di perdere il lavoro a causa di tempi difficili finanziari. Le flessioni dell'economia in realtà potrebbero essere un'opportunità per i manager di fidelizzare i dipendenti all'azienda. Gli autori Stephen A. Miles e Nathan Bennett, in un articolo su "Bloomberg BusinessWeek", affermano che "i datori di lavoro si trovano più spesso a chiedere ai dipendenti di fidarsi dell'azienda, assicurando ai dipendenti che giorni migliori sono in arrivo e che i loro sforzi di oggi non saranno dimenticati domani".

preoccupazioni

Se un datore di lavoro ignora le preoccupazioni dei dipendenti, ciò potrebbe portare a una serie di problemi importanti e talvolta costosi. Oltre al turnover, anche la violenza sul posto di lavoro è un rischio per l'azienda se i dipendenti diventano scontenti. I dipendenti che si sentono offesi dai manager possono anche compromettere la sicurezza delle informazioni proprietarie dell'azienda condividendo segreti commerciali o portando quella preziosa conoscenza a un'altra azienda concorrente. Un'azienda che non promuove una relazione produttiva tra dipendenti e manager può anche sviluppare una cattiva reputazione nel settore.

Prospettiva

Secondo il consulente per la leadership Stephen A. Miles, è utile considerare il rapporto datore di lavoro-dipendente come una serie di promesse. Ad esempio, i datori di lavoro promettono denaro e sostegno al lavoro, mentre un dipendente promette di svolgere il suo lavoro al meglio delle sue capacità.

Soluzioni

I datori di lavoro possono adottare misure per migliorare il rapporto tra dipendenti e manager per facilitare un luogo di lavoro altamente produttivo e felice. Per prima cosa, i manager possono implementare programmi di riconoscimento o ricompensa dei dipendenti per ringraziare i lavoratori per un lavoro ben fatto. Anche gli incontri e le comunicazioni regolari tra dipendenti e dirigenti sono importanti, soprattutto se i lavoratori si sentono scollegati dalla direzione dell'azienda.