Esempi di come determinare le passività correnti medie

Per assicurarti che la tua attività continui a funzionare senza intoppi e non venga pizzicato per contanti, dovresti avere una gestione delle tue attuali passività. Queste sono le bollette che devono essere pagate entro il prossimo anno, anche se molte di esse scadranno in tempi più brevi. Conoscere le tue passività correnti medie è essenziale per la pianificazione del flusso di cassa e calcolare la tua media non è difficile.

Elementi

Per molte aziende, i conti fornitori costituiscono una parte importante delle passività correnti. "A / P" rappresenta le tue fatture in sospeso a fornitori e venditori, ad esempio per l'inventario o i servizi. Un'altra categoria chiave, le passività maturate, include i costi sostenuti ma non ancora pagati in contanti, come i salari guadagnati dai dipendenti, gli interessi maturati sul denaro preso in prestito e l'affitto maturato o i costi delle utenze. I prestiti a breve termine, compreso il debito della carta di credito, sono tipicamente passività correnti. Se la tua azienda ha debiti a lungo termine, come un mutuo o un prestito aziendale, anche la parte che scadrà nel prossimo anno conta come passività corrente.

Inizio e fine

Il modo più semplice per calcolare le passività correnti medie per un determinato periodo è con il metodo di inizio e fine. Ottieni il valore totale delle passività correnti come registrato nel bilancio per l'inizio del periodo. Quindi ottenere il valore totale delle passività correnti dal bilancio alla fine del periodo. Somma le due cifre e dividi per 2. Il risultato è la tua passività corrente media.

Mancanze

Il metodo di inizio e fine è comune nella contabilità finanziaria, ma a seconda del ciclo economico specifico, potrebbe non essere adeguato. Ad esempio, supponiamo che tu gestisca una gelateria. Il tuo negozio potrebbe rimanere aperto tutto l'anno, ma probabilmente svolgi la maggior parte dei tuoi affari nei mesi più caldi. Di conseguenza, stai ordinando più inventario, pagando di più in stipendio e sostenendo più altri costi operativi, ad esempio, da maggio a settembre. Se dovessi utilizzare il metodo dell'inizio e della fine, le tue passività correnti medie per l'anno sarebbero basate sui totali dal 1 gennaio al 31 dicembre, al di fuori della tua stagione di punta. Sottovaluterebbe significativamente le tue passività medie effettive.

Periodi più brevi

Per ottenere un quadro più accurato delle passività correnti medie, aggiungere più dati all'equazione. Anziché sommare semplicemente le cifre dell'inizio e della fine dell'anno, potresti utilizzare cifre trimestrali, ad esempio dal 1 ° gennaio, 1 ° aprile, 1 ° luglio e 1 ° ottobre. Sommali tutti insieme, quindi dividi per 4. Ore potresti somma le cifre mensili e dividi per 12, oppure usa le cifre settimanali e dividi per 52. Più cifre usi, più i tuoi alti e bassi ciclici si rifletteranno nel risultato e più chiara sarà l'immagine del tuo tipico obblighi.